Cosa facciamo

Tecnologia de PRECO

La tecnologia PRECO si basa principalmente sul processo termochimico denominato pirolisi, notevolmente differenziato dal processo denominato incenerimento, molto utilizzato nello smaltimento dei rifiuti.

Il processo di pirolisi si basa sulla decomposizione termica della materia, sviluppata ad alte temperature e in atmosfera inerte, quindi senza combustione. Questo processo permette l'ottenimento di diversi prodotti ad alto valore aggiunto, promuovendo l'economia circolare, basata sulla valorizzazione di materia ed energia dai rifiuti anziché conferirli in discarica, secondo il quadro normativo europeo.

1. Pretrattamento dei rifiuti

Ottenere CSS

L'attività di valorizzazione proposta da PRECO riduce il volume dei rifiuti destinati alla discarica, nel rispetto di quanto indicato nell'articolo 5 del Real Decreto 1481/2001, che evidenzia che la quantità di rifiuti biodegradabili da depositare in discarica deve essere minimizzata, dando priorità al loro recupero attraverso il riciclaggio, il compostaggio, l'energia recuperata dai rifiuti e altre forme di recupero.

Pertanto, alcuni rifiuti non pericolosi sono sottoposti a processi di caratterizzazione, selezione, cernita selettiva, rimozione di metalli e impropri, e a processi di frantumazione e raffinazione, ottenendo il combustibile solido secondari (CSS), destinato alla valorizzazione energetica e materiale.

Il CSS ottenuto è conforme agli standard europei in materia di qualità, controllo e certificazione, specificati dal Comitato Europeo di Standardizzazione CEN TC 343, a cui partecipa anche AENOR. La norma EN 15359/2011 predisposta da detto Comitato comprende le specifiche di qualità richieste, nonché le varie categorie di classificazione, secondo i valori dei parametri, evidenziando il potere calorifico inferiore (PCI), relativa alla redditività economica, cloro (Cl), relativa alla tecnologia di revalorizzazioni e mercurio (Hg), relativo alle emissioni.

Il CSS è costituito principalmente da percentuali variabili delle frazioni sotto indicate.

• Biomasse dalla frazione organica dei rifiuti urbani. Questa biomassa è costituita principalmente da carta, cartone, legno, resti di piante, rifiuti alimentari, cellulosa e altri materiali organici.
• Miscela di plastica proveniente dai rifiuti urbani. Questa è composta da una varietà di materie plastiche per imballaggi, contenitori e altri materiali plastici post-consumo.

La qualità finale dei CSS ottenuto dipende dal materiale residuo di origine, nonché dalla tecnologia utilizzata nella sua fabbricazione.

2. Pretrattamento biomasse

PRECO dispone della tecnologia necessaria per la valorizzazione della frazione organica da rifiuti domestici, commerciali, industriali e da rifiuti organici, nonché da biomasse agroforestali.

Al fine di omogeneizzare la materia residua da valorizzare, ridurre l'umidità iniziale e la granulometria, e per aumentare la sua superficie specifica, sviluppiamo diversi processi di pretrattamento per raggiungire le caratteristiche appropriate dei rifiuti, in riferimento alla sua valorizzazione.

Tra i pretrattamenti sviluppati spiccano quelli di seguito indicati.

• Asciugatura

• Scheggiato

• Triturato

• Macinato

• Densificato

3. Pirolisi termica

La pirolisi è un processo anaerobico di decomposizione della materia, sviluppato ad alte temperature e in atmosfera inerte, che trasforma le macromolecole, chiamate anche polimeri, in molecole più piccole mediante cracking.

Dieci anni di R&D&i, in collaborazione con vari centri tecnologici e università, precedono lo sviluppo del processo termochimico di pirolisi catalitica portato avanti da NEOLIQUID. Questo processo consente il recupero di molteplici rifiuti domestici, commerciali, industriali e organici, nonché biomasse agroforestali, ottenendo svariati prodotti ad alto valore aggiunto.

Attualmente, l'attività di PRECO include la tecnologia su scala industriale negli impianti di promozione propria basati sul processo suddetto.

4. Impianto mobile per uso militare

Il processo di ricerca e sviluppo sviluppato tra PRECO, DETEGASA e ARGOS DEFENSA permette il recupero dei rifiuti utilizzando la tecnologia della PIROLISI TERMICA in un impianto mobile per installazioni militari temporanee o permanenti.

La tecnologia viene così trasportata in un container da 40 piedi, consentendo il recupero del materiale nell'area di produzione, trattamento o stoccaggio dei rifiuti, evitando il suo trasferimento.

Allo stesso modo, offriamo agilità amministrativa con riferimento alla realizzazione di autorizzazioni, permessi e licenze corrispondenti allo svolgimento di questa attività, date le sue caratteristiche.

Cosa facciamo